Formazione dei Lavoratori e dei loro rappresentanti – Obblighi e Sanzioni


 Il D.Lgs. 81/2008 Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro prevede una serie di sanzioni nel caso in cui il datore di lavoro non rispetti le indicazioni fornite dalla normativa stessa, sulla formazione dei lavoratori per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro.

 

Obblighi di formazione per il Datore di Lavoro e Lavoratori (Art.37 D.Lgs 81/2008)

 

  •  Ogni lavoratore deve ricevere una formazione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro, in particolare riguardo ai concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza.
  • Durata e i contenuti della formazione sono stabiliti dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato e le Regioni del 21 Dicembre 2011.
  • La formazione deve avvenire nel momento in cui si stabilisce il rapporto di lavoro; quando si cambiano mansioni o quando vengono introdotte nuove attrezzature o tecnologie.
  • I lavoratori devono partecipare ad un aggiornamento quinquennale di 6 ore.
  • La formazione dei lavoratori  deve avvenire in collaborazione con gli Organismi Paritetici e svolta orario di lavoro e non deve comportare costi per i lavoratori.
  • Il contenuto della formazione deve essere facilmente comprensibile per i lavoratori. Se i lavoratori sono stranieri è necessario che il datore di lavoro verifichi la comprensione della lingua italiana.
  • I Dirigenti e i Preposti devono ricevere un adeguata formazione ed aggiornamento in relazione ai propri compiti in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro. I contenuti di tale formazione riguardano i principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi, organizzazione e individuazione dei fattori di rischio, valutazione dei rischi, individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione.
  • I lavoratori incaricati di svolgere l’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo, di primo soccorso devono frequentare un’adeguata e specifica formazione ed un aggiornamento periodico.
  • Per il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza dev’essere eseguita una formazione particolare in materia di salute e sicurezza sui rischi specifici esistenti nell’ambiente di lavoro.

 

Sanzioni per il Datore di Lavoro e il Dirigente per la mancata

formazione dei lavoratori

Obbligo di formare in maniera adeguata ogni lavoratore in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro.

Art. 37, comma 1 D.Lgs 81/2008

Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro

Obbligo di formare adeguatamente il Dirigente e il Preposto in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro.

Art. 37, comma 7 D.Lgs 81/2008

Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro

Obbligo di formazione specifica e aggiornamento per i lavoratori addetti all’attività di Prevenzione Incendi e lotta antincendio, evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo, primo soccorso.

Art. 37, comma 9 D.Lgs 81/2008

Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro

Obbligo di formazione particolare in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro per i Rappresentanti dei Lavoratori

Art. 37, comma 10 D.Lgs 81/2008

Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.200 a 5.200 euro